kinesiotaping | taping neuromuscolare

Taping Neuromuscolare

Taping Neuromuscolare è una terapia innovativa non farmacologica di origine giapponese che si pratica con dei cerotti speciali, applicati sulla zona del dolore con differenti tecniche a seconda della tipologia di disturbo.

La metodica è stata ideata negli anni Settanta dal chiropratico giapponese Kenzo Kase, il quale scoprì che i muscoli e gli altri tessuti potevano essere aiutati nell’autoguarigione attraverso l’applicazione di particolari cerotti che presentano lo stesso grado di elasticità della pelle.

Tale pratica si è diffusa prima in ambito sportivo e poi in riabilitazione.

Il Taping Neuromuscolare stimola la circolazione sanguigna e linfatica dell’area interessata, permettendo il recupero dai traumi e dalle disfunzioni dell’apparato muscolo-scheletrico. In particolare:

  • riduce l’infiammazione;
  • rilassa i muscoli;
  • allevia il dolore e la fatica muscolare;
  • supporta il muscolo durante il movimento;
  • rimuove la congestione linfatica e le emorragie sotto la pelle;
  • corregge il cattivo allineamento articolare e la postura;
  • riduce la possibilità di infortunio;
  • riduce il tempo di recupero e aumenta i livelli di forma fisica.

Il TAPE è privo di farmaci, traspirante ed anallergico, pertanto non presenta controindicazioni nè effetti collaterali e può essere usato anche in gravidanza. Può essere tenuto per 3-4 giorni consecutivi perchè garantisce il pieno movimento muscolare ed articolare.

Questo originale approccio terapeutico stimola le capacità di autoguarigione e determina il recupero funzionale dopo pochi trattamenti. I cerotti possono essere applicati su tutte le articolazioni e su tutti i muscoli del corpo.

 

Obiettivi del Taping Neuromuscolare

Nella fase riabilitativa il Taping Neuromuscolare si applica con tecniche di allungamento, drenaggio e sostegno mirate a:

  • rimuovere la congestione della circolazione dei fluidi corporei
  • migliorare la circolazione sanguigna ed il drenaggio linfatico;
  • ridurre l’eccesso di calore e di sostanze chimiche tossiche presenti nei tessuti;
  • ridurre l’infiammazione.

Azionare i sistemi analgesici endogeni

  • stimolare il sistema inibitore spinale ed il sistema inibitore discendente con conseguente riduzione del dolore.

Correggere i problemi articolari

  • ridurre gli allineamenti imprecisi causati da spasmi e muscoli accorciati;
  • normalizzare il tono del muscolo e l’anormalità di fascia ed articolazioni;
  • normalizzare il ROM (range of movement).

 

Maggiori informazioni: tapingneuromuscolare.eu