intolleranze alimentari

Intolleranze Alimentari

A causa del cambiamento delle abitudini di vita e delle tecniche di produzione e preparazione degli alimenti, molte persone soffrono di intolleranze alimentari con reazioni individuali tra le più diverse. Individuare il proprio corretto modo di nutrirsi è il presupposto per migliorare la salute e ritrovare il benessere.

L’intolleranza può essere il sintomo di una reazione dell’organismo a cibi comuni, insospettabili, ma che costituiscono uno stimolo tossico capace di dare luogo a numerosi problemi. Quando questi cibi sono assunti a lungo e in quantità elevate, creano un accumulo di sostanze sgradite che danno luogo ai vari disturbi.

L’organo coinvolto in questo processo è in primo luogo l’intestino, che recepisce alcuni cibi come “tossici”, coinvolge il sistema immunitario e scatena le reazioni infiammatorie.

Distinguere allergie e intolleranze

Le allergie sono la reazione improvvisa e acuta dell’organismo a determinate sostanze irritanti (detti allergeni” presenti in pollini, profumi, polveri, vaccini, ma anche in alcuni cibi, come latte, uova, crostacei e molluschi, frutti di bosco, pomodori, banane, kiwi.

L’allergia è scatenata dalla presenza nel sangue di speciali anticorpi, le IgE: se questi anticorpi entrano in contatto con gli allergeni, possono provocare manifestazioni fisiche immediate e violente.

Le intolleranze alimentari inducono una reazione lenta, subdola e progressiva dell’organismo che non tollera l’ingestione massiccia di certi cibi. A differenza delle allergie, le intolleranze si manifestano gradualmente e non in modo violento, non si manifestano immediatamente dopo l’ingestione del cibo, ma possono affiorare col tempo.

Sono soprattutto problemi gastrointestinali, dermatologici o respiratori, ma possono interessare anche tutti gli altri apparati.

Sintomi organici

  • Afte
  • Artrite
  • Asma
  • Cefalea
  • Coliche
  • Diarrea
  • Dolori muscolari
  • Dimagrimento o ingrassamento eccessivi e improvvisi
  • Gas intestinali
  • Intestino irritabile
  • Nausea e vomito
  • Sinusite
  • Stipsi

Sintomi epidermici

  • Acne
  • Cellulite
  • Eczema
  • Dermatite atopica
  • Orticaria
  • Ritenzione

Sintomi psicosomatici

  • Ansia
  • Depressione
  • Disturbi del sonno
  • Sindrome premestruale
  • Stanchezza cronica

Ricercare le proprie intolleranze alimentari…

… è l’inizio di un percorso di depurazione del corpo dalle sostanze che l’organismo non riesce correttamente a digerire: l’educazione ad una corretta alimentazione induce la riduzione di tutti i sintomi in breve tempo e in maniera duratura.

Richiedici maggiori informazioni