postura e sport

Postura e Sport

Postura e Sport sono un binomio idiscindibile per una preparazione atletica di alto profilo, soprattutto se ci si riferisce ad atleti che svolgono attività sportiva a livello agonistico.

Premessa essenziale per una corretta, efficace e non lesiva attività sportiva è che il corpo si trovi in condizioni ottimali durante lo svolgimento della attività; infatti, ogni attività sportiva sollecita l’apparato muscolo-scheletrico e gli effetti di queste sollecitazioni possono essere amplificati se chi le effettua non è in grado di assumere posture bilanciate e corrette.

L’attività agonistica, inoltre, si trasforma in un elevato fattore di rischio quando lo scopo principale è raggiungere la prestazione ottimale e il successo.

Ci deve essere, quindi, armonia e simmetria delle componenti ossee e muscolari, e corretto funzionamento dei sistemi di ricezione e di gestione e controllo, quali sistema vestibolare, oculomotorio, stomatognatico, podalico, e propriocettivo del corpo. Ciò è possibile grazie ad una postura corretta, sia statica che dinamica.

Il movimento, infatti, è una sequenza di posture, pertanto il gesto atletico è enormemente sensibile agli adattamenti che l’organismo attua in seguito agli squilibri del Sistema Posturale quali contratture muscolari, blocchi, bacino asimmetrico, dolori. Lo squilibrio posturale determina alterazioni nel mantenimento della stazione eretta che creano deficit nel movimento e nella pratica sportiva.

L’acquisizione di una postura adeguata passa obbligatoriamente attraverso la conoscenza delle posizioni corrette, ma soprattutto attraverso l’allenamento del corpo ad assumere tali posizioni in ogni situazione, anche nella pratica dell’attività sportiva.

 

Migliorare la performance atletica con la Postura

Ciò che lo studio della postura nello sportivo e la sua ottimizzazione con un’adeguata riprogrammazione può dare nella vita di un atleta è innanzitutto un aumento delle performance, poiché uno schema fisiologico rende il gesto sportivo il meno dispendioso possibile, ma anche una prevenzione degli infortuni perché uno schema non fisiologico ovvero adattato oltre che essere dispendioso non è confortevole.